ritagli di .mau.

Quello che un matematto trova interessante spulciando in giro, e che non ha voglia di sviscerare sulle Notiziole di .mau.
info
“La quota contributiva all’INPS dei contratti co.co.pro. sarà aumentata e “avvicinata alle aliquote previste per il lavoro dipendente” e si stabilisce “una definizione più stringente del progetto”.”

-

Cosa succede con la riforma del lavoro | Il Post

In altre parole: il miraggio “contratto unico” è già andato a farsi benedire. Mi vengono solo giusto cinque parole: andate a fare in culo. (una definizione più stringente del progetto? E che me ne faccio, il brodo? E le aliquote più alte, che diventeranno soltanto posso darti meno soldi, che ormai mi costi come un dipendente?)

Teoricamente un contratto a progetto dovrebbe costare più di un contratto di lavoratore dipendente, proprio perché hai più libertà.

(via mau)

Teoricamente, la verità è che qualsiasi costo aggiuntivo lo faranno pagare al lavoratore. “Eh sa, hanno aumentato le tasse, anche se prendeva 100 non le possiamo dare più di 80.”

(via xlthlx)

Manfatti il vero problema non è stata la legge Biagi come concetto astratto, quanto l’aver chiamato legge Biagi qualcosa che aveva solo la metà “lavoro flessibile” e non la metà “ergo, costi maggiori per le aziende” del Libro Bianco. Il difficile adesso è tornare indietro.

  1. mau reblogged this from xlthlx
  2. xlthlx reblogged this from mau